L'associazione

Aree Tematiche

Archivio

Home > Aree Tematiche > Suolo e paesaggio beni comuni

Forum Paesaggio Marche

“Salviamo il Paesaggio delle Marche, Difendiamo i Territori”

già “Coordinamento Paesaggio Marche”

FB “paesaggio marche”

paesaggio.marche@gmail.com

 

 

Prot. CS FSPM n. 3.11

COMUNICATO STAMPA

L'Assemblea del Coordinamento Paesaggio Marche, svoltasi ad Osimo il 4.12.2011 con la partecipazione di più di 70 persone in rappresentanza di più di 50 tra Associazioni e Comitati locali di ogni provincia, ha deciso all’unanimità l’adesione al

Il forum nazionale è nato ufficialmente il 29 ottobre scorso durante l’assemblea di Cassinetta di Lugagnano, primo Comune in Italia con un Piano Regolatore a consumo di suolo zero, e ad esso hanno aderito in poco tempo oltre 500 associazioni e più di 9000 cittadini, con l'obiettivo di raccogliere centinaia di migliaia di firme per arrestare, mediante una legge di iniziativa popolare, un ulteriore consumo di territorio e ottenere il censimento degli immobili sfitti/non utilizzati. In conseguenza di tale adesione l'assemblea del Coordinamento Paesaggio Marche ha deciso di assumere il nuovo nome di

L'Assemblea regionale è poi passata ad approvare le linee fondamentali del testo della proposta di legge regionale sul Governo del Territorio, che sarà portata nei prossimi mesi all’attenzione del Consiglio Regionale attraverso un’iniziativa popolare Obiettivo è quello di arrivare ad avere una nuova legge regionale fondata sui principi della Convenzione Europea del Paesaggio e quindi sul coinvolgimento attivo di tutti i cittadini alla costruzione di un nuovo progetto territoriale e ambientale basato sul concetto di Paesaggio come Bene Comune.

Una legge che stabilisce e persegue con chiarezza le sue finalità, prima su tutte l'azzeramento del consumo di suolo. Questo ambizioso ma coerente progetto collettivo propone strumenti e regole di pianificazione basati sui principi guida del benessere degli abitanti, della trasparenza, dell’equità, della tutela rigorosa delle risorse naturali e storicoculturali, della valorizzazione dell’attività agricola di qualità, perché la gestione dei nostri territori risponda alle aspettative ed ai bisogni delle comunità locali più che agli interessi di pochi e venga sottratta ai compromessi trasversali che ad esempio hanno caratterizzato negativamente l'approvazione della seconda legge regionale sul piano casa o la realizzazione di mega impianti fotovoltaici su suoli agricoli.

L'assemblea ha poi dato il via all'organizzazione del comitato promotore della raccolta di firme, decidendo di richiedere il sostegno a tutti i soggetti, associazioni ed enti, potenzialmente interessati.

Ospite gradito dell'assemblea è stato Paolo Carsetti del Forum Nazionale “Acqua bene comune” che ha illustrato le modalità di organizzazione affrontate per la raccolta di firme per il referendum di giugno 2011, poi risultato ampiamente vittorioso. Ha preso la parola anche Luca Fioretti, sindaco di Monsano, in qualità di presidente dell’ “Associazione nazionale dei Comuni Virtuosi” che ha riconosciuto come la tutela e la riqualificazione del paesaggio debba essere al centro dell'azione di ogni lungimirante amministrazione pubblica.

Numerosi gli interventi dei presenti anche su alcuni problemi di estrema attualità, tra i quali la necessità di sostenere con forza l'ipotesi dell'interramento dei cavi nel progetto del maxi elettrodotto Teramo-Fano contro l'opzione prevista – devastante per il nostro territorio e ad esclusivo vantaggio economico del proponente – su tralicci enormi e cavi aerei.

Marche, 5 dicembre 2011

 

Associazione Luoghi Comuni

Commenta questo contenuto

Il tuo commento (max 400 caratteri, 400 restanti):
Non usare codici HTML nel commento: sono automaticamente cancellati e dunque non pubblicati.

Il tuo nome:


La tua email (non sarà pubblicata, ma è necessaria):

Associazione Luoghi Comuni - Ascoli Piceno - info@luoghi-comuni.org